impiantologia flapless

La chirurgia flapless (cioè senza tagliare le gengive), dà la possibilità al chirurgo di lavorare con grande tranquillità perché sia la lunghezza dell'impianto da inserire sia l'inclinazione sono già stati programmati dalla TAC con un programma specifico per mezzo del quale viene costruita una dima chirurgica che, una volta posizionata in bocca, permette di poter inserire gli impianti.

I VANTAGGI SONO EVIDENTI: assenza di punti di sutura, velocità di esecuzione, assenza di gonfiore e possibilità di prendere subito l'impronta per un eventuale posizionamento anche della capsula.

Vediamo di che si tratta: si eseguono sulla gengiva dei fori di diametro sufficiente ad inserire gli impianti.
 flapless

Si evita l’esposizione dell'osso e la guarigione post chirurgica è rapidissima senza riassorbimento dell'osso (nella tecnica convenzionale l'osso viene denudato del periosteo che lo protegge e lo nutre; ciò comporta sofferenza che si paga in termini di riassorbimento).

flapless2

Nella stessa seduta si applica la vite di guarigione emergente dalla mucosa (gengiva).

La tecnica a bassa invasività si può estendere a una serie di impianti. Il paziente va a casa senza punti, traumi né dolori; la ferita guarisce rapidamente senza inconvenienti.